AGENTE DI AFFARI IN MEDIAZIONE - INFORMAZIONI GENERALI

Normativa di riferimento

 

D.P.R. 06/11/1960 N. 1926

L. 03/02/1989 N. 39

D.M. 21/02/1990 N. 300

D.M. 07/10/1993 N. 589

L. 21/12/1999 N. 526 (ART.16)

L.05/3/2001 N. 57 (ART.18)

 

A seguito delle riforme introdotte dal Decreto Legislativo 26/3/10 n.59 e dal relativo Decreto di attuazione del Ministro dello Sviluppo Economico del 26/10/2011, a decorrere dal 12/5/2012 è stato soppresso il Ruolo degli Agenti di Affari in Mediazione.

 

Tuttavia, l'esercizio dell'attività continua ad essere subordinato al possesso di specifici requisiti di natura personale, professionale e morale.

Gli interessati dovranno essere residenti ovvero avere un domicilio professionale in Provincia di Frosinone.

In caso di elezione di domicilio quale sede principale dei propri affari ed interessi ai sensi dell’art.43 del Codice Civile in Provincia di Frosinone e residenza in altra Provincia, si evidenzia che, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n. 20 del 18/01/2018 l’interessato ad integrazione della dichiarazione sostitutiva di certificazione ovvero di atto di notorietà concernente l’elezione di domicilio in provincia di Frosinone deve produrre, a seconda dei casi specifici, uno o più dei documenti e/o indicazioni di seguito elencate:

– n. d’iscrizione nel Registro delle imprese o n. REA da cui risulti da almeno un anno la qualità di titolare o legale rappresentante di impresa/società che abbia sede legale o operativa nella provincia di Frosinone;

– copia del contratto di lavoro dipendente a tempo indeterminato, ovvero a tempo determinato in vigenza per almeno un ulteriore anno dalla data di presentazione dell’istanza all’Ente camerale, entrambi corredati dell’ultima busta paga;

– copia del contratto/lettera per incarichi di collaborazione, professionali o di consulenza in vigenza per almeno un ulteriore anno dalla data di presentazione dell’istanza all’Ente camerale, corredato dall’ultima fattura o ricevuta di pagamento dei relativi compensi;

– copia del contratto di acquisto o di locazione di immobile cat. A10 o ad uso commerciale/tecnico stipulati e registrati ai sensi della normativa in vigore, quest’ultimo in vigenza per almeno un ulteriore anno dalla data di presentazione dell’istanza all’Ente camerale.

L’interessato potrà comunque esibire, in alternativa o ad integrazione, ogni altra eventuale documentazione adeguatamente comprovante il domicilio.

I suddetti documenti e/o indicazioni dovranno idoneamente dimostrare la stabilità e continuità nel tempo della prestazione lavorativa/professionale, tale che questa possa oggettivamente configurare in provincia di Frosinone il centro principale degli affari ed interessi del soggetto istante.

Inoltre, dovranno essere in possesso di un Diploma di Scuola Secondaria di Secondo Grado, aver frequentato, con esito positivo, uno specifico corso di formazione riconosciuto dalla Regione e superato presso la Camera di Commercio di Frosinone un esame diretto ad accertare attitudine e capacità professionale in relazione al ramo di mediazione prescelto.

I rami di mediazione sono i seguenti:

agenti immobiliari

agenti merceologici

agenti con mandato a titolo oneroso

agenti in servizi vari

 

Sono ammessi all'esame i candidati, residenti ovvero con domicilio professionale in Provincia di Frosinone ed in possesso di un Diploma di Scuola Secondaria di Secondo Grado, che presenteranno apposita istanza in bollo alla Camera di Commercio di Frosinone allegandovi:

- copia titolo di studio;

- copia attestato frequenza corso di formazione;

- copia documento di identità;

- in caso di domicilio professionale in provincia di Frosinone, copia documentazione probante;

- attestazione del versamento dei diritti di segreteria.

Le materie oggetto delle prove scritte e dell'orale sono indicate nel D.M. 21/02/1990 n. 300.Si precisa che, ai sensi dell'art.12 del D.P.R. 6/11/1960 n. 1926, il candidato che non supera lo scritto ovvero che risulta non idoneo all'orale può ripresentare una nuova domanda d'esame decorsi sei mesi dalla notifica del precedente esito negativo.

Vai alla Sezione Modulistica

 

    Prove d'esame per agente di affari in mediazione come agente immobiliare e agente con mandato a titolo oneroso.

    L’esame consisterà in due prove scritte ed in una prova orale. Le prove scritte  verteranno sulle seguenti materie previste dall’art. 2, comma 1, del D.M. 21/02/1990 n. 300:

    1) nozioni di legislazione sulla disciplina della professione di mediatore; di diritto civile con specifico riferimento ai diritti reali, alle obbligazioni, ai contratti ed in particolare al mandato, alla mediazione, alla vendita, locazione o affitto di immobili ed aziende, all’ipoteca; di diritto tributario - con specifico riferimento alle imposte e tasse relative ad immobili ed agli adempimenti fiscali connessi;

    2) nozioni concernenti l’estimo, la trascrizione, i registri immobiliari, il catasto, le concessioni, autorizzazioni e licenze in materia edilizia, la comunione ed il condominio di immobili, il credito fondiario ed edilizio, i finanziamenti e le agevolazioni finanziarie relative agli immobili.

    La successiva prova orale, in base a quanto sancito dall’art. 2, comma 2, del D.M. 21/02/1990 n. 300, verterà, oltre che sulle materie delle prove scritte, sulla conoscenza del mercato immobiliare urbano ed agrario e sui relativi prezzi ed usi.

    Le due prove scritte saranno costituite ciascuna da quiz a risposta multipla vertenti sulle materie d’esame.

    Dal momento che la Camera di Commercio di Frosinone è stata autorizzata dalla Camera di Commercio di Roma ad utilizzare la banca dati delle domande per l’Esame per Agente di Affari in Mediazione in uso presso la stessa, i quiz saranno estrapolati casualmente dalla suddetta banca dati.

    I candidati potranno, pertanto, esercitarsi per le prove d’esame consultando la banca dati della Camera di Commercio di Roma utilizzando il seguente link.

    Vai alla Sezione Modulistica