Legalizzazione firma

Sui documenti per l'esportazione può essere apposto, qualora lo richieda il Paese di destinazione della merce, il visto di legalizzazione di firma che consiste nella legalizzazione, da parte di un funzionario della Camera di Commercio, della firma apposta dall'addetto camerale su documenti valevoli per l'estero.

Per ottenere il visto è necessario presentare:

  • la richiesta del visto di legalizzazione di firma (utilizzando l'apposito modello predisposto);

  • n. 2 esemplari in originale del documento firmato dal titolare/amministratore/procuratore su cui si richiede l'apposizione della legalizzazione di firma, di cui uno verrà archiviato dall'Ufficio Commercio Estero ;

  • ricevuta del versamento dei diritti di segreteria pari a Euro 3,00 per ogni legalizzazione;

  • copia documento di identità del richiedente.

Il pagamento può essere effettuato o con bollettino di c.c.p. sul conto n. 12900031 intestato alla CCIAA di Frosinone o presso la cassa dell’Ufficio Commercio Estero.

Modello Richiesta della legalizzazione di firma è presente nell'apposita sezione modulistica