Certificati di origine

Il certificato d'origine è uno speciale documento, rilasciato dalla Camera di Commercio su modello comunitario che certifica l'origine non preferenziale dei prodotti oggetto di esportazione.

Il certificato di origine rilasciato dalle Camere di Commercio italiane è quello utilizzato nei rapporti fra l’Unione Europea e i Paesi terzi, sulla base di quanto previsto dall’art. 61.3 del Codice Doganale dell’Unione Europea (CDU – Regolamento UE 952/2013) e in applicazione di quanto previsto all’allegato K della Convenzione internazionale di Kyoto per la semplificazione e armonizzazione dei regimi doganali.

I certificati di origine rilasciati dalle Camere di Commercio sono destinati, esclusivamente, a provare l’origine delle merci sulla base di documentazioni probatorie o delle dichiarazioni rese dalle imprese. Essi non sono da considerarsi un documento accompagnatorio della merce e non attestano l’esportazione delle merci. In nessun caso può essere addebitata alla Camera di Commercio la responsabilità per eventuali discrepanze tra certificato di origine regolarmente emesso e le condizioni fissate dai crediti documentari.

Competenza territoriale

Il rilascio del certificato di origine potrà essere ottenuto presso la Camera di Commercio nella cui circoscrizione il richiedente ha la sede legale, sede operativa o unità locale.

 Richiesta telematica di certificato d'origine

Il certificato di origine, in base a recenti disposizioni normative (Disposizioni per il rilascio dei certificati di origine e dei visti per l’estero - allegato alla nota circolare n. 62321 del 18/03/2019), potrà essere richiesto, a decorrere dal 1° giugno 2019, esclusivamente in modalità telematica, utilizzando la piattaforma Cert’O gestita da InfoCamere ScpA.

Il servizio della Camera di Commercio permette alle imprese che operano con l’estero di richiedere i certificati di origine on line, di effettuare il pagamento in via telematica e di recarsi presso gli sportelli camerali solo per il ritiro dei documenti.

Per poter utilizzare Cert’O è necessario:

  • registrarsi al servizio Web Telemaco

  • essere in possesso di un dispositivo di firma digitale

  • prima di inviare le richieste consultare il manuale utente presente in Cert’O

Il costo del certificato è di:

  • Euro 5,00 (senza la legalizzazione di firma);

  • Euro 8,00 (con la legalizzazione di firma).

Per tutte le ulteriori informazioni di interesse, si invita a consultare le  nuove Disposizioni per il rilascio dei certificati di origine e dei visti per l’estero (allegato alla nota circolare n. 62321 del 18/03/2019) adottate di concerto dal Ministero dello Sviluppo Economico ed Unioncamere .

Le Disposizioni sono presenti sia nella home page della sezione Commercio Estero che nell’apposita sezione modulistica.